venerdì 6 aprile 2018

VAL GADENA - LESSI - MONTE SPITZ - GODELUNA - VALGODA - COSTA

Dopo diverse escursioni con le ciaspe finalmente un bel anello percorso in senso orario, a due passi da casa, in una calda giornata primaverile.
La partenza è dalla località Giara Modon, frazione di Valstagna (VI), nella Valle del Brenta. Si percorre il sentiero n. 784 che risale la stretta Val Gadena, contenuta a sud dal Col Carpenedi (Sasso Rosso) e a nord dal Monte Spitz (I Loke). A circa m. 630 s.l.m. si raggiunge un trivio: la nostra salita continua ora verso destra risalendo su cengie panoramiche il fianco sinistro della valle. Attraversato un bosco di faggi si raggiunge poi per prati il piccolo abitato di Lessi (m. 935) dove ci fermiamo per pranzare.
Da Lessi inizia un lungo giro pressoché in quota che ci porta prima alla sommità del monte Spitz (m. 1093) e poi attraverso la strada all'abitato di Godeluna (m. 850). Ancora un'ultima salita fino a località Corlo (m. 940) e poi su comoda strada verso Valgoda e quindi per il sentiero n. 787 giù attraverso le "masiere" (terrazzamenti per la coltivazione del tabacco) fino all'abitato di Costa, dove poco lontano abbiamo lasciato l'auto.


Partenza è dalla località Giara Modon con percorso in senso orario.

Valgadena o Val Gadena.

Un piacevole incontro con un grande confratello nato proprio in queste zone.


Sentiero n. 784

I due "Loke" ossia i promontori del sovrastante Monte Spitz.

Continuiamo diritti sul sentiero n. 784 che risale la Val Gadena.

La stretta Val Gadena.





Il "Covolon" della Valgàdena: ciclopica caverna che si apre al lato destro della valle.




La Val Gadena verso il basso.




Un punto in cui le pareti della valle sono a poca distanza










Il cammino procede con continui attraversamenti del piccolo torrente.


La salita non è mai impegnativa



Nel cuore della Val Gadena ecco il trivio.

Al trivio prendiamo a destra per risalire verso l'abitato di Lessi sul sentiero n. 800.








L'angusta cengia del sentiero n. 800.


















Terminata la cengia si sbocca in un bosco di faggi ...

 ... e quindi sui prati che circondano l'abitato di Lessi.


Da Lessi verso il ponte Valgàdena: uno dei viadotti più alti d'Italia e d'Europa


Contrà Lessi (m. 935)








Il paese di Stoner e sopra il Monte Lambara.


Salendo verso il Monte Spitz



Monte Spitz (m. 1093)




La panoramica da Monte Spitz verso nord

Dal Monte Spitz verso le Pale di S. Martino







Verso il Monte Grappa

Stoner

Il ponte Valgàdena


Lessi









Stoner




Godeluna (m. 845)

La chiesa di Godeluna



Da Godeluna si torna a salire verso Corlo


Godeluna e in alto Stoner


Corlo (m. 940)


La comoda carrareccia verso Valgoda.


La Val Brenta






In vista di Valgoda (m. 839)



Da Valgoda si inizia a scendere per il sentiero n. 787.








Lungo la discesa sono ben visibili le "masiere" cioè i terrazzamenti un tempo adibiti alla coltivazione del tabacco.





La Val Brenta e il paese di Costa









Costa

Da Costa ancora un breve tratto lungo la Alta Via del Tabacco per raggiungere Giara Modon.








Capitello dedicato a S. Antonio




I km percorsi sono stati 19

Per un dislivello complessivo di m. 1176

Nessun commento:

Posta un commento